Ricette veneziane: risi e bisi

Iniziamo il nostro  tour tra i sapori della cucina lagunare con le ricette veneziane: risi e bisi, un classico tra i primi piatti. Quando si parla di risi non si può non nominare anche bisi. Una rima? Forse. Quasi poetica, non trovate? Risi e bisi, sentite come suona bene?

Ma che tradizione hanno alle spalle i risi e bisi? 

Si tratta di un piatto tradizionale della festa di San Marco, patrono di Venezia, ed è propriamente una minestra. I bisi crescono saporiti e dolci nelle isole, ma talvolta non sono ancora maturi per il 25 aprile, giorno di San Marco. Pertanto, la tradizione voleva che per il banchetto del doge, i piselli (ossia i bisi) usati fossero quelli provenienti da Lumigano e Costozza, paesini dei colli Berici nel vicentino. I piselli venivano caricati in ceste e, a dorso di mulo o di asino, venivano trasportati sino ai margini della laguna di Venezia.

Trattandosi di una minestra di riso e piselli, dev’essere piuttosto cremosa.

Ricette veneziane: risi e bisi

Ricette veneziane: risi e bisi. Vediamo gli ingredienti...

Dunque, gli ingredienti elencati sono per sei persone. Cominciamo…

  • 450 grammi di riso vialone, ben nettato, ma non lavato
  • 1 kg e 200 grammi di piselli freschi
  • 100 grammi di pancetta fresca ben battuta
  • 50 grammi di burro
  • una cipollina fresca affettata finissima
  • un ciuffo di prezzemolo trittato
  • 40 grammi di parmigiano grattuggiato
  • un litro circa di brodo di carne
  • sale e pepe

 

Preparazione

Mettere in una casseruola la pancetta, la cipolla e il prezzemolo e far rosolare appena. Poi, aggiungere i piselli sgusciati e lavati, il burro e un po’ di brodo. Portare ad ebollizione e mantenerlo aggiungendo, man mano che si asciuga il fondo, qualche cucchiaiata di brodo. Dopo circa quindici minuti, aggiungere il riso e mescolare bene. Portarlo a cottura, badando che si mantenga piuttosto cremoso. Qualche minuto prima di levare dal fuoco, aggiunger il parmigiano e mescolare bene. 

Servire ben caldo!

One Pingback

Rispondi